controverso-riassunto

Il Riassunto

in Il Riassunto di

Kurdistan. Continua l’offensiva militare di Ankara contro lo Stato Islamico, ma principalmente contro il PKK. Dopo due anni di cessate il fuoco con il Partito Curdo dei Lavoratori, il Premier Turco Recep Tayyip Erdogan ha approfittato dei movimenti militari del suo esercito per prendersela con i curdi della Turchia. L’aviazione turca in questi giorni ha continuato i bombardamenti sulle basi del PKK e anche del PYD (il Partito dell’Unione Democratica, alleato siriano del PKK), dimostrando di avere più intenzione di attaccare i curdi che gli islamisti. Dopo giorni di attacchi, il Governo Regionale Curdo del nord dell’Iraq ha ufficialmente condannato il governo turco, ma ha anche chiesto ai militanti del PKK di abbandonare l’Iraq per limitare le vittime civili tra la popolazione curda del paese mediorientale.

Palestina. Degli uomini mascherati probabilmente arrivati da una vicina colonia israeliana sono arrivati in piena notte in un villaggio vicino a Nablus, a nord della Cisgiordania e hanno lanciato una bomba incendiaria nell’abitazione della famiglia Dawabshe. La coppia e il loro figlio di 4 anni si sono salvati correndo all’esterno, ma il piccolo Ali, secondogenito dei Dawabshe di appena 18 mesi è bruciato vivo nel suo lettino. L’atto è stato condannato in tutto il mondo, e migliaia di israeliani sono scesi in piazza contro le violenze degli abitanti delle colonie, anche dopo l’accoltellamento di alcuni manifestanti al Gay Pride di Gerusalemme di qualche giorno fa da parte di un colono. Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha dichiarato che ci sarà un’inchiesta sulla vicenda. I genitori di Ali e il fratello maggiore sono attualmente in cura ad un ospedale israeliano vicino a Tel Aviv per le ferite riportate nell’incendio.

Anniversari. Questa settimana si ricorda l’anniversario dell’inizio della Rivolta di Varsavia, il 1° Agosto 1944. La Rivolta durò fino al 2 ottobre e fu il singolo più grande episodio di resistenza all’occupazione nazista di tutta la Seconda Guerra Mondiale, in cui partecipò la popolazione civile, l’Esercito Nazionale Polacco e qualche elemento etnicamente polacco dell’Armata Rossa. Dopo due mesi di combattimenti in cui i polacchi non furono quasi aiutati dalle forze alleate, i tedeschi sconfissero l’insurrezione. Nella rivolta morirono più di 200.000 civili, quasi 20.000 soldati e combattenti polacchi, e un ulteriore mezzo milione di civili venne deportato. Più dell’80% della città venne distrutto. Il 2 Agosto si ricorda anche l’anniversario della Strage di Bologna del 1980, in cui morirono uccisi da una bomba lasciata nella sala d’attesa della Stazione Centrale di Bologna 85 persone, e ne rimasero ferite 200. La strage di Bologna è considerato il più terribile degli attentati terroristici di matrice neofascista nel nostro paese.

Mullah Omar. Mohammed Omar, meglio conosciuto come Mullah Omar, l’ex capo di stato dell’Afghanistan dal 1996 al 2001 e il capo spirituale dei Talebani Afghani è stato dichiarato morto dal governo afghano il 29 Luglio. Un portavoce del governo ha infatti ammesso che probabilmente Omar sarebbe morto in un ospedale pakistano addirittura un paio di anni fa. Omar era diventato un leader dei Talebani per via delle sue imprese a capo dei Mujahideen in guerra con l’Unione Sovietica negli anni ’80, dove avrebbe perso l’occhio per via di un pezzo di shrapnel russo. Uno degli uomini più ricercati al mondo (gli USA avevano messo una taglia di 10 milioni di dollari sulla sua testa nel 2001), è ancora poco chiaro da chi verrà sostituito nella sua leadership dei Talebani, attualmente coinvolti in trattative di pace con il legittimo governo dell’Afghanistan.

Fiumicino. Nella notte tra mercoledì 29 e giovedì 30 a far scoppiare un incendio nel Terminal 3 dell’Aeroporto di Fiumicino sarebbe stato il corto circuito di un condizionatore portatile acceso per contrastare il surriscaldamento di una stanza dove erano presenti delle centraline elettriche. L’incendio si è propagato velocemente anche grazie ai profumi del vicino duty free, ricchi d’alcool ed entro giovedì mattina l’intero Terminal era stato bruciato. Numerosissimi i voli cancellati e ritardati per via dell’incidente, su cui è stata aperta un’inchiesta.

Bin Laden. Venerdì 31 Luglio è precipitato sopra l’aeroporto di Blackbushe, nello Hampshire inglese, il jet privato della famiglia Bin Laden. Partito da Malpensa, l’aereo saudita contenente tre membri della famiglia (matrigna, sorellastra e il marito della sorellastra) più il pilota si è schiantato senza apparente ragione alla fine della pista di Blackbushe mentre tentava di atterrare intorno alle tre del pomeriggio. Gli inquirenti stanno cercando di capire cos’è successo, visto che l’aereo – in perfette condizioni al momento dell’atterraggio – non avrebbe dovuto schiantarsi come invece è successo. Tutte e quattro le persone a bordo sono morte nell’impatto.

Snowden. La Casa Bianca ha recentemente rifiutato di dare la grazia ad Edward Snowden, richiesta da una petizione che da due anni raccoglie firme sul sito whitehouse.gov. Snowden, che nel 2013 ha leakato decine di migliaia di file segreti dell’agenzia di spionaggio americana NSA al pubblico, è da ormai due anni rifugiato in Russia e sta cercando asilo altrove. Esponenti della politica americana annunciano che è improbabile che la situazione cambi presto, visto che è improbabile che l’attuale amministrazione Obama o il futuro presidente concedano il rimpatrio e la grazia a Snowden, attualmente visto come un traditore dal 64% del popolo americano.

Eurotunnel. Il 29 Luglio, a Calais (Francia) un giovane profugo somalo è morto nell’assalto all’Eurotunnel che avviene ormai quasi ogni notte. I migranti bloccati a Calais con l’intenzione di arrivare in Regno Unito sono migliaia, e centinaia provano ad avventurarsi nel tunnel sotto la Manica ogni notte. Da Giugno i morti sono ormai nove, e i clandestini intercettati più di 37.000, nonostante le autorità francesi ed inglesi continuino ad aumentare il numero di membri delle forze dell’ordine stanziati a protezione della galleria che collega i due paesi.

Ebola. Venerdì 31 Luglio dalla Guinea arriva un’ottima notizia. Dei 2014 pazienti iniettati con il vaccino sperimentale contro l’Ebola, nessuno si è ammalato nei successivi dieci giorni dopo il vaccino, che ha così ottenuto un’efficacia del 100%. Il vaccino è stato finanziato dal WHO (perchè, citando il Vice Direttore-Generale Dottor Marie-Paule Kieny, “nessun altro si è offerto e quindi siamo subentrati noi), con fondi arrivati anche da Medici Senza Frontiere e i governi del Canada e della Norvegia, ma il 90% dello staff impegnato nella vaccinazione è nativo della Guinea. Se i risultati continuassero a dimostrarsi soddisfacenti, il vaccino potrebbe efficacemente portare alla fine dell’epidemia di Ebola scoppiata nell’Africa Occidentale l’anno scorso.

MH370. Un passante sembra aver scoperto su una spiaggia dell’isola di Reunion, nell’Oceano Indiano, quello che sembra essere un pezzo del Boeing 777 della Malaysian Airlines scomparso nel  Marzo 2014. I pezzi di fusoliera riportano caratteri cinesi e sono senza dubbio parti di un Boeing 777, il modello dell’MH370, attualmente l’unico esemplare di quel modello ad essere disperso. Dopo un anno e mezzo di ricerche da parte di aerei e navi di più di 20 nazioni per tutto l’Oceano Indiano e parti dell’Oceano Pacifico le ricerche erano rallentate, ma ora le inchieste si stanno riaprendo dopo il ritrovamento di frammenti su un’isola lontana migliaia di chilometri dalla rotta dell’aereo.

Commenti

commenti